Articolo: Tra cosmo e biosfera, la ricerca per svelare i segreti dell’acqua e della vita

di Giuseppe Quartieri

Si guarda alle nuove sfide determinati a dare un contributo all’avanzamento della scienza nei settori strategici del rapporto tra Cosmo Biosfera e processi chimico fisici e biologici sulla nostra Terra. In Crimea assegnati gli Award Benveniste. Le relazioni in russo e inglese  Vincenzo Valenzi, www.cifa-icef.org, www.lium.ch Dal macrocosmo del Clima intergalattico ai segreti dell’acqua centocinquanta lavori sono stati presentati nella settimana di scienza in Crimea ad Alustha sul Mar Nero con l’autunno «finalmente» arrivato. La Nona Conferenza è stata dedicata a due giganti della scienza delle Grandi Russie A. L. Chizhevsky, ricordato in apertura da Boris Vladimirsky e Vladimir Vernadsky che ha dato il nome all’Università di Sinferopoli di cui è stato ricordato anche il 50 anniversario del Dipartimento di Biofisica dal Vicerettore Elena Chuyan. L’evento organizzato dalla Ukrainian Physiological Society, dalla Ukrainian Biophysical Society, Taurida National V.I. Vernadsky University, Scientific Research Institute «Crimean Astrophysical Observatory CrAO», Space Research Institute of National Academy of Science of Ukraine and National Space Agency of Ukraine, Lomonosov Moscow State University,Taras Shevchenko National University of Kyiv, e dall’International Committee for Research and Study of Environmental Factors (Cifa) ha visto la partecipazioni di numerosi studiosi provenienti da altri paesi, dall’Argentina con un intervento di Diego Lucio Rapoport, agli interventi di Piero Faraone e Giuseppe Bonacina, a quello di Antonio Cesare Sparacino del facoltà si agraria di Milano sulla paradossale vicenda dell’influenza lunare sui processi agricoli così seguita da millenni da milioni di agricoltori e ancora così enigmatica e poco studiata dalla Comunità scientifica ed in un periodo in cui la spinta alla produzione agricola è grande (con i ben noti problemi di impatto ambientale dei concimi e degli agro farmaci), una migliore conoscenza delle influenze cosmiche e in particolari lunari sarebbe molto probabilmente utile. Grande interesse ha sollevato, nonostante le difficoltà linguistiche, l’intervento dell’ingegnere Italo svizzero Gualtiero Valeri sul dispositivo Calcatron per l’attivazione dell’acqua (ad uso decalcarizzante) basato sulle teorie e gli esperimenti di Giorgio Piccardi. Il lavoro del chimico fisico fiorentino è al centro delle attività di ricerca sull’acqua da parte di importanti centri, mentre appare ancora marginale nella Vecchia Europa dove i fenomeni non lineari e le interazioni deboli vengono snobbate da una Comunità scientifica che ha difficoltà ad andare oltre i fenomeni lineari ed al mito che è solo a dose che fa il farmaco e la chimica in generale. Sull’altare delle dosi era caduto anche Jacques Benveniste, padre dell’Immunologia moderna con la sua scoperta del Paf. Con i suoi esperimenti sulle bassissime concentrazioni (o alte diluizioni) aveva a parere dei più violato le leggi della fisica (come scrisse nell’editoriale di commento al suo articolo «Nature»).Come hanno scritto nella presentazione della Conferenza in una pagina dedicata a Benveniste molte linee di ricerca confermano che le osservazioni dello scienziato francese sono ben fondate in molti domini della scienza, e dalla Siberia agli Urali, dalla Regione di Mosca a San Pietroburgo, da Kiev alla Crimea centinaia di gruppi lavorano negli istituti allo svelamento delle pagine della Natura inesplorate che attengono a quella che oggi viene identificata come chimica quantistica. Su questi temi è stato incentrato anche l’intervento di Vincenzo Valenzi che nel presentare le ricerche sugli effetti bioelettrici della musica ha osservato come sul sistema sensoriale elettroquantistico dei meridiani oltre alla musica è possibile rilevare anche gli effetti di campi elettromagnetici di alta intensità, Elf (campi bassissimi) e anche campi superdeboli che come ha scritto I.A. Blyumenfel riportato da Vladimirsky nel suo recente articolo sul Clima cosmico e i sistemi chimico fisici scrive: «It’s possible that the major problem of modern science is how superweak influences (which appear to be caused by phenomena beyond our planet) affect the outcomes of various processes, including those in the biosphere».

Tali influenze super deboli secondoValenzi si esercitano oltre che dal Clima Cosmico (Tempeste solari, ciclo lunare ecc.) anche da influenze e forze locali che interferiscono sui sistemi chimico fisici e biologici, come nel caso dei campi elettromagnetici artificiali e anche dalle influenze quantistiche mediate dal potenziale vettore che non è rilevabile ma che è ben dimostrato esercitare una potente influenza su sistemi elettroquantistici come nell’effetto Bohm Aranonv e nell’effetto Josephson e nei sistemi biologici come dimostrato dal gruppo moscovita di Trukhan. Nell’Uomo pare molto promettente l’uso dei Sep (Skin Electric parameters) o Bap in russo (Biological Active Point) che misurano la variazione di resistenza dell’ordine di 30-40.000 Ohm in risposta a segnali coerenti o incoerenti producendo effetti biolettrici rilevanti sul piano clinico e diagnostico e dimostrando sul piano teorico e sperimentale la rilevanza di influenza chimico quantistiche fino ad oggi considerate non possibili perché non misurabili e spiegabili secondo le teorie correnti.

La rilevanza di questi temi appare grande nella decifrazione di molti punti critici nella vita quotidiana, dalle intolleranze farmacologiche a quelle alimentari, che affliggono i grandi successi della rivoluzione industriale che ha prodotto una ricchezza problematica e che adesso è alla vigilia di nuovi equilibri e di uno sviluppo compatibile con l’ambiente e con la salute umana delle grandi innovazioni del nostro tempo.

Da questa parte del vecchio Muro di Berlino abbiamo visto ancora una volta come si lavora alacremente. È forse tempo che la vecchia Europa e il Vecchio Occidente escano da un sempre più critico complesso di autoreferenzialità e superiorità e si confrontino oltre che con i suoi pionieri «eretici» (che qui vengono onorati come nel caso di Piccardi e Benveniste) anche con il mondo scientifico di quello che fu l’Unione sovietica che ancora oggi continua ad esprimere grande scienza e grande tecnologia. Tra un disastro climatico e l’altro, tra una crisi nucleare e l’altra, tra inquinamenti vari dell’aria dei terreni delle acque e una intossicazione da alimenti e una da farmaci, forse sarà saggio guardare alle nuove chiavi elettroquantistiche e ohmmiche  che nonostante tutto sono banali semplici e ben fondate nella grande letteratura scientifica.

La vicenda di Rossi Focardi sulla fusione fredda ci dice che è tempo di andare a vedere ciò che accade nelle pagine inesplorate della Natura. È per questo che la Scienza e gli scienziati ricevono grandi onori che debbono a loro volta onorare come hanno fatto i grandi Maestri del Passato come Galilei, Tesla, Chizhevskye tanti altri come riportato in un reportilluminante di Victor Milian sulle nuove sfide di questo Secolo.

Più modestamente ma consci del ruolo e dalla responsabilità intrinseca al riconoscimento ricevuto, dalla Conferenza di Crimea Cosmos and Biosphere con i suoi Premi assegnati a Boris Vladimirsky, Tatiana Zenchenco, Alexandra Kostyuk, Natalia Belova, Galina Pak e Gualtiero Valeri, si guarda alle nuove sfide determinati a dare un contributo all’avanzamento della scienza nei settori strategici del rapporto tra Cosmo Biosfera e processi chimico fisici e biologici sulla nostra Terra, che resta il Pianeta prediletto dal Cielo che dovremmo proteggere assieme alla Vita che per il momento nasce cresce e si sviluppa solo da noi in attesa di trovare nostri fratelli o altre specie viventi su altre galassie. Ma di questo e dei segreti della nascita della vita e della sua presenza su altri sistemi planetari si avrà modo di parlare ancora nelle prossime conferenze Cosmos and Biosphere e nel Cifa che rilancia la sua sfida con il nuovo segretario generale Gualtiero Valeri, che da Lugano lavorerà per dare forza alla cooperazione tra Est ed Ovest ed allo sviluppo compatibile di cui il Mondo moderno non può fare a meno se vuole continuare a crescere e a vincere in armonia con la Natura e il suo Cosmo.

La vicenda di Rossi Focardi sulla fusione fredda ci dice che è tempo di andare a vedere ciò che accade nelle pagine inesplorate della Natura. È per questo che la Scienza e gli scienziati ricevono grandi onori che debbono a loro volta onorare come hanno fatto i grandi Maestri del Passato come Galilei, Tesla, Chizhevskye tanti altri come riportato in un reportilluminante di Victor Milian sulle nuove sfide di questo Secolo.

Più modestamente ma consci del ruolo e dalla responsabilità intrinseca al riconoscimento ricevuto, dalla Conferenza di Crimea Cosmos and Biosphere con i suoi Premi assegnati a Boris Vladimirsky, Tatiana Zenchenco, Alexandra Kostyuk, Natalia Belova, Galina Pak e Gualtiero Valeri, si guarda alle nuove sfide determinati a dare un contributo all’avanzamento della scienza nei settori strategici del rapporto tra Cosmo Biosfera e processi chimico fisici e biologici sulla nostra Terra, che resta il Pianeta prediletto dal Cielo che dovremmo proteggere assieme alla Vita che per il momento nasce cresce e si sviluppa solo da noi in attesa di trovare nostri fratelli o altre specie viventi su altre galassie. Ma di questo e dei segreti della nascita della vita e della sua presenza su altri sistemi planetari si avrà modo di parlare ancora nelle prossime conferenze Cosmos and Biosphere e nel Cifa che rilancia la sua sfida con il nuovo segretario generale Gualtiero Valeri, che da Lugano lavorerà per dare forza alla cooperazione tra Est ed Ovest ed allo sviluppo compatibile di cui il Mondo moderno non può fare a meno se vuole continuare a crescere e a vincere in armonia con la Natura e il suo Cosmo.

Le altre relazioni

Some investigation results of environmental impact on the human blood characteristics (Golovina E.G., Stupishina O.M.)

Bacterial electrical power stations – Alternative source of pure energy (Voeikova T. A., Emelyanova L.K., Novikova L.M., Debabov V.G.)

Avoid personal, social and natural cataclysms by transdisciplinary monitoring and international multilingual website (Franz Halberg, Germaine Cornélissen, Othild Schwartzkopff)

Boris Vladdimirsky and Plenary reports

La sezione Physics of cosmic weather

La sezione Today problems of the biophysics and ecology

La sezione Biological activity of extremely weak physical and chemical factors

La sezione Cosmic weather and physic-chemical system. the water as a sensor of cosmic weather

Articoli correlati

L’uomo, la flora, e la fauna fotografati in città

Sergio Stagnaro  inconfutabile dimostrazione Pratica, CLINICA, della esistenza della Memoria-Informazione dell’Acqua (Benveniste was right!) è offerta in una serie di articoli in rete nel sito della Società Intenazionale di Semeiotica Biofisica Quantistica alla URL http://www.sisbq.org/journal-of-quantum-biophysical-semeiotics1.html.

Ecco i titoli:

Sergio Stagnaro (2011) First Water Memory-Information Demonstration through Quantum Biophysical Semeiotics – 2011

Sergio Stagnaro (2011) Water Memory-Information containing Muscle Extremely High Energy Frequency: Is the Therapeutic Problem of Chronic Fatigue Syndrome solved? – 2011
Sergio Stagnaro (2011) Water Memory-Information based Therapy: quick Recovery from Arthrosis-Dependent Backache – 2011

Una
Sergio Stagnaro (2011) Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information – 2011
Sergio Stagnaro (2011) The Principle, rather than the Theory, of Water Memory-Information – 2011
Sergio Stagnaro (2011) Quantum Biophysical Semeiotics evidences of Water-Memory-Information by means of Music Energizing Action: Caramel’s experiment – 2011

A mio parere, accanto ai preziosi dati della ricerca sofisticata, che formano la base di tutta l’affascinante argomentazione, determinante e significativo è il contributo della Semeiotica Biofisica Quantistica, facilmente riproducibile perchè richiede il semplice uso di un fonendoscopio

In futuro sarebbe opportuno tenere presenti i lavori citati.