Convegno Storia 2017: Immigrazione, risorse o invasione?

Locandina Convegno Storia 2017

IMMIGRAZIONE: risorse o invasione
“Migrazioni, il fenomeno globale e le peculiarità nel contesto italiano”
24 e 25 Ottobre 2017
Presidente: Giovanna Canzano
Moderatori: Norberto Nicolai, Maria Gravano

L’Italia ha storia, tradizioni, geografia, clima ed economia fortemente differenziate per potere definire uno stereotipo di italiano medio al quale fare riferimento come media pratica del comune sentire.

Per quanto riguarda il tema di questo convegno tra i diversi e diversificati modelli di italiano medio possiamo identificare un fattore comune, che deriva dal cosmopolitismo di una Nazione che ha nei secoli avuto contatti con etnie e culture variegate, dall’approccio assimilativo ed integrativo che ha origini storiche, prima nell’Impero romano che tendeva ad estendere la cittadinanza ai popoli dominati, verso i quali esportava i principali fattori culturali aggreganti, vino ed olio, ma anche infrastrutture quali strade, acquedotti, templi e teatri e organizzazione sociale e statuale, così da dare amalgama unificante al vasto impero; poi nella Chiesa e nel fattore unificante della fratellanza universale, comune in varia misura alle varie confessioni cristiane.

Sono questi i motivi per cui la società italiana è stata aperta e consenziente verso i moderni processi di globalizzazione, di cui la migrazione è uno degli aspetti. Purtroppo, come in tutte le cose, anche in questi processi convivono aspetti positivi ed aspetti negativi, per cui superata la prima fase di apertura verso nascenti fenomeni che per la loro dimensione iniziale lemmatizzavano gli aspetti negativi come marginali e non influenti, con l’andar del tempo ed il crescere delle negatività, non tanto in valori percentuali quanto in valori assoluti, quindi di maggiore interazione con le realtà sociali nazionali, per reazione di psicologia individuale e sociali si sono posti ed evidenziati dei motivi di rifiuto e di contrasto a questi nuovi attuali fenomeni, che non possono venire ignorati e sottovalutati.

Ecco la ragione di fondo di questo nostro Convegno, valutare in maniera distaccata e senza pregiudizi aspetti positivi ed aspetti negativi al fine di individuare modi ed approcci per amplificare e rendere stabili i primi e, al contrario, efficacemente contrastare ed al limite annullare i secondi.
Il qualificato cartello di relatori che ha entusiasticamente aderito a discuterne lascia ben sperare in un costruttivo e proficuo lavoro, che sarà coordinato e moderato dall’amico Norberto Nicolai che ringrazio calorosamente per avere accettato il ruolo.

Relatori:

Salameh Ashour: Imam , presidente della Comunità palestinese di Roma e del Lazio.

Foad Aodi: Fondatore Associazione Medici Origine Straniera in Italia (AMSI); Fondatore Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) e Movimento Internazionale “Uniti per Unire”.

Roberto Bevilacqua: Laurea in Ingegneria Elettrotecnica presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”Al presente è quadro di areti S.p.A. (ex Acea Distribuzione S.p.A.), con la mansione di Responsabile dell’Unità Ingegneria dei Componenti, partecipando frequentemente a ispezioni e prove presso fabbriche e laboratori in Italia e all’estero.Già iscritto al MSI-DN, ha ricoperto diversi incarichi nel Movimento Sociale Fiamma Tricolore, da Coordinatore Regionale a Vicesegretario Nazionale,eletto Consigliere Circoscrizionale nel 1998. Attualmente è Dirigente Nazionale del medesimo MSFT.

Umberto Bianchi: E’ opinionista, saggista e poeta, dedito alla pubblicazione di saggi e di analisi su tematiche che spaziano dal pensiero politologico a quello economico, sino a quello filosofico e storico-religioso. Collaboratore di lungo corso del quotidiano “Rinascita” e del periodico “on line” “Il Fondo/Magazine di Miro Renzaglia”, presso i quali ha pubblicato la maggior parte dei propri saggi, altresì reperibili sia presso il catalogo di “Arianna Editrice”, sia, in versione integrale, nel presente sito, ha anche scritto sulle pagine del periodico “Il Ribelle” di Massimo Fini, oltre ad aver precedentemente collaborato con “Orion” ed “Il Giornale d’Italia”. Nel 1999 crea il sito www.ripensareilpensiero.it, (ora sostituito dal presente “Il Pensiero Antagonista”) e nel 2005 ha dato alle stampe, per i tipi di “Nuove idee” “Alle origini della Globalizzazione/ Per una revisione del pensiero”. Nell’Ottobre 2011, inoltre, prende parte alla stesura del libro-manifesto “Per una Nuova Oggettività/Popolo-Partecipazione-Destino”, a cura della Heliopolis Edizioni, con il saggio “Post Modernità e Nuova Oggettività”. Nel Novembre 2014, sempre per i tipi della Heliopolis Edizioni, ripete l’esperienza della partecipazione alla stesura di un’altra antologia, “Non aver paura di dire…”, con il saggio “Elogio della Moto Avventura”. Nel 2015 pubblica , per i tipi della Carmelina Edizioni, il saggio “Il fascino discreto dell’Occidente”. Al momento collabora con la rivista on line “Ereticamente”, presso la quale ha pubblicato altri saggi, alcuni dei quali, riguardanti le vicende del cosiddetto “Gruppo di Ur” e la dottrina Ermetica, di taglio prettamente esoterico.

Antonio Caracciolo: Pensionato, già docente ricercatore di Filosofia del diritto all’Università di Roma La Sapienza. Mi sono interessato in particolare dell’opera e del pensiero di Carl Schmitt, curando le prime e maggiori edizioni.

Evaldo Cavallaro: Psicologo e Psicoterapeuta, Formatore Manageriale e Negoziatore; Esperto di Ipnosi (Regressiva e Motivazionale). Laureato in “Scienze Politiche”, Laureato in “Economia e Commercio”, Laureato in “Psicologia”. Già Professore a contratto di “Storia ed Istituzioni dell’Africa”; Cultore della materia di “Storia ed Istituzioni dei Paesi Afro-Asiatici”, Cultore della materia di “Storia  dei Trattati e Politica Internazionale” (Facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali).  Saggista su argomenti di “Economia dello Sviluppo” e di “Ipnosi”.

Dario del Buono: E’ nato a Roma, nel panoramico quartiere di Montemario, all’epoca sub urbe della Capitale, perché l’attività di famiglia appena avviata era ed è nel punto più alto della città. Figlio del noto Ufologo Eufemio Del Buono, è cresciuto potendo accedere ad una ben fornita libreria esoterica. Grazie alla passione della lettura ha cominciato a dedicarsi allo studio dell’esoterismo e di Ufologia. Grazie all’opera di divulgazione del Padre ha  avuto la possibilità di conoscere molti dei protagonisti dell’intensa attività esoterica ed ufologica che in Italia ha caratterizzato il ventennio 1970/1990, fra i quali: Eugenio Siracusa, Padre Gabriele, Angelo Pitoni,  Padre Pio, Umberto Di Grazia, Giorgio Di Bitonto, Monsignor Balducci, il Principe Alliata, Fratel Gino, Maurizio Arena e Massimo Del Fante. Nella vita è stato imprenditore artigiano e commerciante, rappresentante sindacale per le Pmi a livello provinciale, regionale, nazionale ed europeo. Ha firmato il primo contratto nazionale dell’alimentazione artigiana, ha partecipato sempre negli anni 90, alla stesura di molte leggi nazionali e recepimenti europei, fatto lotte sindacali anche attraverso la costituzione di Confederazioni delle PMI dell’alimentazione nella UE come Art Glace, fino ad arrivare a confrontarsi con la Dg Agricoltura della comunità Europea per discutere delle direttive inerenti la produzione dell’Alimentazione Artigiana. A tutt’oggi è nelle Organizzazioni di Rappresentanza delle PMI,  studioso d’esoterismo e divulgatore.

Vincenzo di Michele: Scrittore, giornalista, laureato in Scienze Politiche indirizzo Politico Amministrativo all’Università di Roma “La Sapienza”, ha pubblicato numerosi libri storici:  “La Famiglia di Fatto” , “Io, Prigioniero in Russia” ,“Guidare Oggi”, ” Mussolini finto Prigioniero al Gran Sasso”, “Pino Wilson – vero capitano d’altri tempi” , “Come sciogliere un matrimonio alla Sacra Rota“ , “L’ultimo segreto di Mussolini”,  “Cefalonia, Io e la mia storia”. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti.

Orazio Fergnani: A causa della mia incontenibile ed impulsiva indole giovanile per avendo frequentato per un anno circa il corso di Architettura presso l’università “La Sapienza” di Roma e pur essendo stato iscritto al corso di laurea in Lingue e Letterature straniere presso l’ università “La Sapienza” di Roma che frequento con discreto esito per un paio d’anni, non mi sono intenzionalmente mai laureato. In questa circostanza parlerò della sfida epocale che metterà a confronto con realtà mai prima verificatesi che ci vedrà in competizione con la nascita di una nuova specie senziente da noi stessu generata e che dovremo ineludibilmente affrontare nei prossimi anni…. Il titolo della mia relazione è : “La fine del lavoro umano o ….. della specie umana?…. ovvero .. serve ancora la competizione?’ Ed è solo con l’immigrazione selvaggia che dovremo competere???

Antonio Valerio Fontana: Storico e romanziere, autore  del romanzo storico “Sotto l’ombra del Tricolore” e della raccolta di poesie: “I vicoli dell’anima”. Laureato in Infermieristica presso l’Università “Sapienza”. Tiene mensilmente convegni di carattere storico e geo politico.

Enea Franza: Economista, autore di diverse monografie sulle principali tematiche dell’economia ed in materia finanziaria pubblicate sulle maggiori riviste scientifiche di diritto ed economia italiane. Ha pubblicato, inoltre, “Il limone è spremuto: tra debito pubblico e signoraggio”, Edizioni Stavagario, 2014, Monografia,pag. 176; “L’Italia e la Crisi, un Paese al Bivio”, Edizioni “Pagine”, Settembre 2011, Monografia, pag. 320; “2012: Crisi del Capitalismo?”, SEP Srl, Novembre 2010, Monografia, pag. 178; “Crack Finanziario- le Ragioni della crisi finanziaria”, Edizioni “Pagine”, settembre 2009, Monografia, pag. 230; “La Grande Truffa”, 2008-2009, Aiel Magazine 2009, Monografia, pag. 112; “I Rischi d’investimento in obbligazioni, certificates e covered warrants”; Edizioni The Boopen-2008, Monografia, pag. 120; “Disciplina delle attività di intermediazione di valori mobiliari e di sollecitazione del pubblico risparmio”; Edizione Sallustiana – Roma, luglio 1994.

Nino Galloni: Figlio di Giovanni, esponente della Democrazia Cristiana e Vicepresidente del CSM, si laurea in Giurisprudenza nel 1975 e diventa ricercatore presso l’Università di Berkeley nel 1978. A Berkeley ha svolto una ricerca sotto la guida del professor Richard Webster, che è stata pubblicata con contributo CNR. Tra il 1980 e il 1987 è collaboratore dell’economista post-keynesiano Federico Caffè (che considererà suo maestro) nella facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Roma, e dal 1987 al 1999 insegna alla Luiss di Roma, all’Università degli Studi di Roma, all’Università Cattolica del Sacro Cuore, all’Università di Modena, e all’Università di Napoli.Alle elezioni politiche del 1992 si candida alla Camera dei Deputati con la Democrazia Cristiana per cercare di essere eletto al posto del padre, il quale aveva rinunciato alla candidatura, ma il ridotto numero di preferenze ricevute e la prematura scomparsa del suo alleato politico Carlo Donat Cattin, non gli consente di essere eletto. Galloni è stato Direttore generale, al Ministero del Lavoro alla Cooperazione, dell’Osservatorio sul Mercato del Lavoro, Politiche per l’Occupazione Giovanile e Cassa Integrazione Straordinaria nelle grandi imprese, sindaco all’INPDAP, e all’OCSE. Dal 2010 è membro effettivo del collegio dei Sindaci dell’INPS e dal 2015 all’INAIL. È Presidente fondatore del Centro Studi Monetari, un’associazione per lo studio dei mercati finanziari e delle forme di moneta emettibili senza creare debito pubblico. Ha scritto diversi saggi di argomento economico ed è un conferenziere molto attivo.

Touhami Garnaoui: Nato a Sousse (Tunisia), vive attualmente a Tarano (Ri). Ha studiato dal 1957 al 1969 a Parigi: matematica, ingegneria aerodinamica, economia ed è diplomato dell’ENSAE (Ecole Nationale de Statistique et Administration Economique). Ha anche seguito dei corsi di filosofia, scienze politiche e econometria. Ha una lunga esperienza di lavoro in Francia nel campo dell’insegnamento universitario e, in Italia nel campo degli studi di pianificazione e di amministrazione del territorio. E’ stato Capo missione di cooperazione allo sviluppo (Min. Esteri) in Marocco per uno studio di un piano di sviluppo rurale provinciale. Primo Sindaco di origine maghrebina in Italia,  a Tarano dal 2004 al 2009. Ha scritto alcuni libri di storia e saggistica, di cui sono stati pubblicati: – Artbiz ossia l’Immaginario di Ercole (Pubblicato in francese – una breve storia sull’arte d’avanguardia), 2006 – Monologhi interculturali, Ed. Suraci, 2009 – Mohamed, riprendi la tua valigia (opera teatrale), Ed. Book Sprint, 2011. – Le radici del gelsomino, Ed. Book Sprint, 2013 Oltre numerosi articoli su riviste e giornali italiani, e quotidiani on-line in francese e in italiano. E’ stato relatore in molte conferenze su diverse tematiche e ospite o consulente di alcuni programmi televisivi.

Cristina Gigante: Italiana di nascita, ha vissuto in Europa, Africa, Stati Uniti (dove ha frequentato l’UCSB) e Asia.   Discende da un’antica Famiglia della Nobiltà Spagnola le cui origini risalgono al 1200. Diplomatasi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica S. D’Amico, ha continuato con gli Studi Classici, in seguito ha lavorato come pubblicista ed ha curato i programmi per gli Italiani ed i Francesi alla alla Radio Televisione Libica. In Europa, negli Stati Uniti  ed in Asia ha approfondito lo studio sulle Medicine Vibrazionali con ricerche e Seminari. Ha collaborato all’ISMEO (poi ISIAO) nel Gruppo di Studi sulla Medicina Orientale con il Prof. Giorgio Monaco.  Discepola del Maestro Sufi Vilayat Inayat Khan e di Chögyal Namkhai Norbu Rinpoche, dal 2004 si è dedicata all’Insegnamento ed alla Trasmissione di XIOMU, un’Antichissima Via di Conoscenza tramandatale direttamente ed al Metodo GemGemet da lei stessa creato dopo aver rielaborato Antiche Conoscenze della Civiltà Egizia. Ha pubblicato volumi riguardanti la  Via di XIOMU e del Potere Stellare, altri di viaggi e fotografia, oltre a saggi e romanzi storici, sia negli Stati Uniti che in Italia. Ha tenuto conferenze e Seminari in Europa, Asia e Stati Uniti.

Roberto Francesco Giuliano: Laureato in Sociologia presso l’Università di Roma“La Sapienza”. Dal 1972 è iscritto al PSI, nel 1978 lavora nel Sindacato degli Edili della CGIL (Fillea) e nel 1986 ricopre l’incarico di segretario generale aggiunto di Roma e nel 1990 ne diviene segretario generale del Lazio.  Dal 1998 al 2000 ha coordinato un progetto Europeo  Horizon sulla disabilità. Nel 2005 lavora nella segreteria del gruppo del nuovo PSI  in Consiglio Regionale del  Lazio, nel 2012 lavora come assistente del commissario dell’istituto Sant’Alessio Margherita di Savoia per i ciechi e gli ipovedenti. Dal 2013 al 2014 ha svolto le funzioni di capo segreteria del Cal (Consiglio Autonomie Locali) del Lazio.  Nel 1987 pubblica  “Cosi parlò la Sinistra” edizione il Ventaglio, un saggio politico-psicologico sulla divisione sindacale prodottasi negli anni 80, con l’accordo di San Valentino sulla scala mobile. Nel 1994 è dirigente preso la Cassa Edile di Roma e pubblica tra “Passato e Futuro”, edizione il Ventaglio,un saggio di analisi politico-sindacale. Nel 2003  collaborando con il quotidiano “L’Avanti” si  iscrive all’ordine dei giornalisti, e ricopre l’incarico di segretario del nuovo Psi di Roma. Nel 2008 partecipa e pubblica una ricerca sulla disabilità a Tor Bella Monaca (quartiere popolare di Roma), e nel 2009 coordina una pubblicazione sulla presenza di Garibaldi nel Lazio.Sempre nel 2009 pubblica  con la casa editrice  Ponte Sisto “La Goccia Rossa sul Tappeto Nero, che tratta delle culture autoritarie. Nel 2016 pubblica per l’edizione Ponte Sisto La via Allegra al Socialismo.

Ettore Lembo: Libero opinionista, collabora con il nuovopicchio.org, con la-notizia.net, coordinatore regionale di leoniditalia.org, e coordinatore regionale dei funzionalisti, ex presidente del movimento spontaneo dei farmacisti italiani.

Carlo Morganti: Nato a Spoleto, e, residente in Roma. Avvocato Patrocinante in Cassazione e nelle Supreme Giurisdizioni; Cavaliere dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro; Commendatore dell’Ordine dell’Aquila Romana; Membro del Parlamento Mondiale per la Sicurezza e la Pace Organizzazione Intergovernativa degli Stati nel quale ha ricoperto fino al 2011 la carica di Ambasciatore “at large” e tuttora nella dirigenza dell’Organizzazione; Membro e Responsabile del Settore giuridico della Consulta dei Senatori del Regno; Iscritto giovanissimo al Movimento Sociale Italiano e successivamente dagli eventi di Fiuggi al Movimento Sociale Fiamma Tricolore ove ricopre  la qualifica di Incaricato Dipartimento Affari istituzionali inserito spesso nelle liste elettorali del Senato; Vicepresidente Vicario Nazionale dell’Associazione Nazionale per il Conferimento del titolo di Cavaliere della Patria ai Combattenti del secondo conflitto mondiale dal 1940 al 1945 compresi i fronti contrapposti del Sud e del Nord Italia registrata con D.M. Difesa n.5945 del 25 ottobre 1984. Dal 1983 Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon ove ricopre la qualifica di Membro della Commissione Disciplina; Collaboratore di vari Periodici Conferenziere e pubblicista di Tematiche giuridiche e politiche.

Adriano Palozzi: Consigliere regionale del Lazio e vicepresidente Urbanistica, Ambiente, Politiche Abitative e Mobilità

Antonio Parisi: E’ un giornalista, scrittore e storico italiano.Si è occupato di politica ricoprendo l’incarico di Segretario Nazionale del Fronte Monarchico Giovanile dell’UMI dal 1982 sino alla morte dell’ultimo Re d’Italia, Umberto II, avvenuta il 18 marzo 1983. Fu fondatore nel 1984 con Sergio Boschiero del movimento politico Fert. Dopo la morte di Re Umberto II, ha collaborato, fino al 2000, con l’Arciduca Otto d’Asburgo. Insieme al giornalista e parlamentare Gustavo Selva ha ricostruito in Italia l’Unione Paneuropea. Dopo aver lavorato al quotidiano Commercio Estero, organo dell’Istituto nazionale per il commercio estero, fu chiamato nel 1992 a dirigere il mensile economico internazionale Europa Finanza. Nel 1992 ebbe anche la direzione della Tv toscana Tele 90 a cui seguì nel 1994, per 9 anni, la direzione responsabile dell’emittente nazionale Rete Mia subentrando nell’incarico a Ruggero Orlando. È autore delle trasmissioni, Italia Più ed Europa Più trasmesse sulla piattaforma Sky. Successivamente ha diretto il quotidiano Il Meridiano. Scrive ora per diverse testate settimanali italiane dove ha firmato tra gli altri degli articoli sul caso Emanuela Orlandi, sulla morte di Edoardo Agnelli (1954-2000) e sulla Sacra Sindone. Nel 2006 è stato insignito a Venezia dall’Accademia dei Sbandai dell’omonimo premio per alcuni articoli scritti sulla Casa d’Asburgo. Per il suo penultimo libro sul caso Parolisi ha vinto l’edizione 2013 de I sapori del giallo, rassegna di letteratura poliziesca e gastronomia che si tiene ogni anno a Langhirano. Dalla fine del 2015 è portavoce della Chiesa ortodossa italiana.

Piero Quercia: Laurea in scienze biologiche Università la Sapienza Roma. Biologo professionista europeo, professore onorario IBR University USA per meriti scientifici, professore associato INFN Frascati. Scopritore nuove forme di vita batterica, ralstonia deutsculanese – brevetti – cikkabiratie, organizzatore ricerca, ossoervatorio parlamentare, Costituenda Università Unisrita, ICUS: International Conference Unity of Science for Peace – Corea – Alma Mater University Slovenia. Collaboratore organizzazione trasmissione TV Scienza e Lavoro. Presidente AMIS: associazione Movimento Internazionale Scienziati. Ha pubblicato più di settanta articoli anche internazionali, e due libri dal titolo: ‘L’inganno del petrolio e ‘l’inganno dei fossili’.

Antonio Saccà: E’ stato Docente di Sociologia alla Scuola di Perfezionamento in Sociologia e Scienze Sociali, Facoltà di Statica, La Sapienza, Roma. Ha pubblicato 54 libri, tra saggistica, poesia, narrativa. Scrive su Il Tempo, Il Borghese, Rivista di Studi Politici Internazionali.

Giuseppe Sanzotta: Giornalista professionista dal 1980, ha iniziato al Piccolo di Trieste, per passare  nel 1985 alla redazione romana della Nazione e del Resto del Carlino. Dall’aprile del 1992 è a Il Tempo che ha diretto dal maggio 2000 ad agosto 2001. Poi successivamente è stato direttore responsabile dal maggio 2007 a dicembre 2008. Direttore editoriale da dicembre 2008 a febbraio 2010. Giornalista parlamentare dal 1985.  Inviato in Italia e all’estero. Attualmente direttore del giornale on-line italianioggi.com

Anna Maria Turi: Dai primi interessi filosofici ai successivi studi nel campo delle psicologie speciali, Anna Maria Turi, che vive e lavora a Roma, ha scritto numerosi libri, pubblicati in Italia e all’estero, fra i quali: “La mia verità” con Mehmet Ali Agca (Roma 1996); “La verità di Ali Agca” (Sofia 2008); “Emanuela nelle braccia dell’Islam? (Udine 2011); “Il Papa nero” (Udine 2000) . Collaboratrice di quotidiani e settimanali, ha redatto voci per importanti enciclopedie.

Gemma Vecchio: Presidente Casa Africa Onlus, è un’associazione di solidarietà e promozione sociale senza scopo di lucro. È stata costituita nel 2009, e fin da subito si è  dedicata all’attività d’informazione diretta alle popolazioni africane, le quali spinte dal miraggio di ricchezza facile e benessere decidono di compiere la traversata verso l’Italia. Nei paesi africani, infatti, arriva un’immagine distorta dell’Europa, condita di opulenza e benessere, che genera in molti giovani la decisione di lasciare la loro terra e tentare una traversata rischiosissima e dagli elevati costi per raggiungere la felicità.

Diego Verdegiglio: E’ autore di saggi storici e lavora nel campo cinetelevisivo (ha impersonato, fra gli altri, Francesco Cossiga nel film TV Aldo Moro il Presidente con Michele Placido). E’ Dottore in Lingue e Letterature Neolatine e attualmente Docente presso l’Università Popolare di Roma. Tra le sue opere Talièn de la pèire da Garroc, Alla conquista dello Spazio (scritto con l’autore di RaiUno Francesco Valitutti), Ecco chi ha ucciso John Kennedy, La TV di Mussolini (Castelvecchi, 2003). Ha collaborato con Olga Bisera ai volumi biografici. Ho sedotto il potere e Maktub. Di prossima uscita per l’editore Aliberti un saggio sugli Italiani nella guerra del Vietnam.